ItaliaNavigatour – Città d’Etruria


blocco_loghi_fesr

PROGETTO COFINANZIATO DALL’UNIONE EUROPEA

Descrizione del Progetto    

In un momento di grande auge per presenza turistica sul territorio dell’Etruria Meridionale, secondo per ricchezza di storia e testimonianze soltanto a quello di un centro d’eccezione come Roma, gli attrattori principali non sono tuttavia più di 3-4 siti, visitati i quali, i turisti ripartono verso destinazioni al di fuori del territorio. Rimangono ancora esclusi dai principali circuiti o non godono dell’attenzione dei visitatori, come invece meriterebbero, aree di immensa valenza storico-archeologica e con un potenziale che rimane inespresso.
È evidente che l’offerta turistica-culturale-ricreativa non è tale da trattenere abbastanza i visitatori sul territorio, negando di fatto anche la conseguente spinta al tessuto produttivo locale ed all’indotto generato dall’utilizzo di strutture ricettive, di ristorazione e di produzioni tipiche locali.
ItaliaNavigaTour vuole diventare un brand leader nell’offerta turistica, sinonimo di innovazione e qualità, che fornisca all’utente servizi di navigazione e fruizione di contenuti multimediali e che diventi strumento di promozione del territorio e del tessuto produttivo locale. Il brand mira ad espandersi ed a racchiudere delle sotto-tematiche più specifiche, in questo caso sono le Città d’Etruria, ed il sistema che vi si intende sviluppare sarà scalabile ed esportabile in qualsiasi contesto, in modo da favorire processi di networking a livello nazionale ed internazionale, ed attirare l’interesse di eventuali finanziatori.
La presente proposta si rivolge a 3 aree archeologiche dell’Etruria Meridionale:
1) CERVETERI: Necropoli etrusca della Banditaccia e necropoli delle Onde Marine; patrimonio mondiale UNESCO, area archeologica che rientra nella programmazione strategica regionale DEL D.G.R. NN. 385/2015 E 504/2016, tematismo “Città d’Etruria”. Proprietà della Soprintendenza (SABAP).
2) BARBARANO ROMANO: Necropoli rupestri etrusche ed insediamento medievale di San Giuliano, all’interno del Parco regionale Marturanum, area archeologica che rientra nella programmazione strategica regionale del D.G.R. NN. 385/2015 E 504/2016, tematismo “Città d’Etruria”. Proprietà e gestione: Comune di Barbarano Romano.
3) SERMUGNANO (Castiglione in Teverina): Insediamento etrusco del Poggio di Sermugnano, nell’area della buffer zone della candidatura UNESCO del “paesaggio culturale di Civita di Bagnoregio”, importantissimo abitato di età etrusca ellenistica di recente scoperta, un modello insediativo etrusco unico, rimasto inviolato per oltre due millenni, che offre uno spaccato inedito di vita quotidiana. Proprietà privata.
L’intervento che si intende realizzare è un sistema tecnologico innovativo e rivoluzionario che da un lato, tramite app fornirà al visitatore servizi fondamentali quali navigazione verso e all’interno delle aree, con un sistema di geolocalizzazione che permetterà di usufruire dei contenuti multimediali (audioguide multilingue, simulazioni tramite ricostruzioni in realtà aumentata, storytelling, filmati) relativi al punto di interesse presso cui si trovano, e promozioni di attività ricettive, di ristorazione e produzioni tipiche tramite marketing di prossimità. Dall’altro lato acquisirà dati fondamentali relativi ai flussi turistici dei visitatori che usufruiranno del sistema (big data) che  permetterà di migliorare l’offerta e programmare gli investimenti futuri in maniera mirata e funzionale alle
esigenze reali dei visitatori.                                                                         

Finalità

Obiettivo della proposta è quello di sviluppare un sistema tecnologico integrato per la promozione, gestione, valorizzazione e fruizione armoniosa e non invadente delle aree archeologiche, offrendo gratuitamente servizi essenziali di navigazione fino e all’interno dell’area ed elaborando contenuti multimediali tecnologicamente avanzati, fruibili su personal devices tramite una app collegata ad un server locale con la funzione di trasferire dati sia in uscita (contenuti multimediali, promozioni di attività ricettive e tipicità locali) che in entrata (acquisizione e monitoraggio dei dati sui flussi di visitatori). Si vuole perseguire la finalità di un incremento esponenziale dei flussi di visitatori, grazie ad un’offerta rinnovata e innovativa, e la promozione, tramite spazi dedicati sulla app, dell’imprenditoria locale rivolta al turismo.

Risultati

Il risultato che si intende raggiungere è di persuadere i turisti a fermarsi sul territorio ed addentrarsi nelle diverse realtà culturali, attivando un motore che dia nuova spinta allo sviluppo di un’economia territoriale diversificata che includa tutte le attività imprenditoriali coinvolgibili. Il beneficio che si diffonderà sul territorio sarà ovviamente tangibile e pressoché immediato per tutte le categorie dell’imprenditorialità turistica e dell’artigianato e produzioni locali tipiche che si occuperanno dell’accoglienza, della ristorazione e della vendita, creando un indotto tale che sarà in grado di incrementare il reddito e l’occupazione dell’intera area coinvolta.

Sostegno Finanziario Ricevuto

  • Costo totale del progetto: € 140.381
  • Importo finanziato: € 112.304
  • Capitale proprio: € 28.077